France  UK  Spain  italie icone 3687 32

Anatomia e Yoga

Questo corso e parte
integrante degli stage
richiesti per il corso di
laurea "Anatomia e Yoga"

Stage Cintura Scapolare, spalla e yoga

Acquisizione, manutenzione, sviluppo delle conoscenze.

Presentazione

spalla e yoga

La regione della spalla è uno delle più mobile del corpo, eppure è spesso sede di limitazioni di ampiezza nei suoi movimenti.

Il corso presenta alcuni elementi di anatomia della spalla utile da conoscere per le posture di yoga, alcune patologie comuni (accennate) e il loro impatto sulla mobilita.

Delle analisi di posture sono proposte per evitare certi rischi di sovrasollecitazioni,e i possibili adattamenti come anche dei movimenti di preparazione che

possono essere inclusi in una sessione di yoga.

Riferimento: 27

rscapulaire01

Stage di 18 ore:

I Giorno: dalle 10 alle 17.30

II giorno: dalle 9.30 alle 17

III giorno: dalle 9.00 alle 16.30

Ma informazioni a Lucca :
Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser.
o chiamare al numero italiano 0039 3478186122

Obbiettivi:

  • Conoscere la struttura della cintura scapolare e della spalla del braccio: ossa, articolazioni.
  • Conoscere i muscoli che mobilitano o stabilizzano queste due regioni e osservare il loro lavoro in certe posizioni.
  • Conoscere la coordinazione muscolo- articolare che protegge queste due strutture nel movimento e in particolare nelle posture.

Prerequisiti:

Nessuno

Pubblico interessato:

  • Insegnanti di yoga, con motivazione professionale o personale.
  • Gli alunni delle scuole che formano insegnanti di yoga, con motivazione professionale o personale.
  • Praticanti di yoga, con motivazione personale.

Materiale pedagogico e di organizzazione:

  • Fornitura di modelli anatomici (clavicola, rotula, omero, scheletro di gabbia toracica).
  • Fornitura di grafica anatomia per percorsi trasversali di una regione all'altra o da un tema d anatomia all'altro.
  • Montaggio dettagliate di legamenti su modello scheletrico, e di muscoli mettendo i modelli sul corpo.
  • Colorazioni selettive di disegni anatomici.
  • Tabelle di sintesi completate durante lo studio.
  • Presentazione PowerPoint: La spalla gleno-omerale. Lo spazio subacromiale e le sue zone di fragilità.

Dossier individuale contenente:

  • Programma dello stage.
  • Disegni da colorare o da ritagliare.
  • Materiali scritti:
    • Testo sul piccolo pettorale e il saluto al sole.
    • Tabella dei principali muscoli da completare.

Modi per monitorare e valutare i risultati:

  • Pratica in gruppo di due o tre persone di vari movimenti scapolari, corretti tra gli allievi, sotto la supervisione del docente. Conclusioni del gruppo.
  • Pratica in gruppo di due o tre di segmenti di posizioni della spalla, corretti tra gli alluni, sotto la supervisione del docente. Conclusioni del gruppo.
  • Valutazione scritta individuale al termine del corso.

Programma indicativo

Nello stage si alterneranno:

  • Momenti di anatomia per osservare e conoscere l'anatomia del cingolo scapolare e della spalla del braccio: forme ossee, strutture articolari, muscolatura profonda e superficiale .
  • Atelier pratici dimovimento, dettagliando un tipo di postura, e permettendo gradualmente di arrivare a concetti analitici.
  • Momenti di pedagogia, dove sono esplorate pratiche di assestamenti o modificazione di posture.

Per alcune posizioni chiave saranno affrontate queste questioni / risposte:

  • Lettura di postura per distinguere tra ciò che è specificamente realizzato dalle regioni cingolo scapolare, spalla, o dalle articolazioni limitrofi.
  • Qual è il movimento del cingolo scapolare o della spalla che occorre in questa posizione?
  • Come il movimento del cingolo scapolare o della spalla, se è carente, sarà inconsapevolmente trasmesso e "imitato" da altre parti del corpo?
  • Quali sono i fattori che intensificano la sua ampiezza? Forze intra o extracorporee.)
  • Il movimento avviene con trazione o pressione sul cingolo scapolare o la spalla in diversi momenti della postura?
  • Quali sono i fattori che possono intensificare la trazione o la pressione?
  • Ci sono rischi per la regione, la colonna cervicale o la regione toracica?
  • Quali accorgimenti possiamo fare per prevenirli?
  • Come eventualmente preparare la postura, a volte con largo anticipo?

Parole chiave

Spalla toracica, spalla gleno-omerale, spazio subacromiale, posture in appoggio sulla spalla, posture con flessibilita della spalla.

Prossimi stage

Back to Top